Archivio

    Categorie

    agosto 2014
    l m m g v s d
    « dic    
      1 2 3
    4 5 6 7 8 9 10
    11 12 13 14 15 16 17
    18 19 20 21 22 23 24
    25 26 27 28 29 30 31

    Rifugio Bellavista da Maso Corto

    19 agosto 2014

    Oggi era la giornata dedicata alla salita al Rifugio Bellavista al Giogo Alto. Purtroppo usciti dall'albergo a Maso Corto il tempo si mostra pessimo, nuvole basse negano la visione delle cime e a dir il vero anche del sentiero.

    Superati i campi da tennis dell'Albergo alla fine della strada si prende il sentiero segnato 3, che si dirige verso l'ultimo bosco. Si entra quindi nel boschetto di larici e subito la pendenza ci ricorda che avremo da salire più di 800 metri di dislivello. Ma è proprio per questo che siamo qui, perchè il nostro piacere è salire, sempre salire...

    Si sale, quindi, con pendenza sostenuta per quasi tutto il bosco ed uscendo poi su pietraia ed erba. Qui la pendenza, momentaneamente, si riduce e ci lascia intravedere tra la nebbia Maso Corto. Saliamo ancora lungo il pendio, per poi guadagnare quota più velocemente con alcuni zig-zag. In ogni caso sul sentiero è stato fatto un lavoro certosino per sistemare i grossi massi, anche se con il bagnato bisogna prestare attenzione a non scivolare.

    Tra tratti con tornanti e tratti in piano si guadagna quota, raggiungendo un pianoro nei pressi della stazione intermedia della seggiovia che sale da Maso Corto (chiusa d'estate).
    Da qui si sale sempre con zig-zag e poi in costa fino ad un'indicazione sulla presenza di resti archologici dell'era mesozoica (reperti di selce degli antichi cacciatori).

    Ancora in salita raggiungiamo la pista da sci e l'attraversiamo per poi salire molto ripidamente un tratto di sentiero che ci permette (se il tempo lo concede) di vedere il rifugio Bellavista, posizionato sulla cresta.

    Il sentiero continua (ora meno pendente) in mezza costa superando anche un ponticello, raggiunta una zona di grosse pietre inizia a salire più ripidamente, divenenedo quasi una scala, ma in breve raggiunge la cresta e poco dopo il rifugio Bellavista. Il rifugio è una vera perla, l'interno è tutto in legno ben arredato e fuori ci sono 2 saune ed una piscinetta calda (almeno questo è quello che avviene d'inverno).

    Qui il panorama spazia dalla Grawand verso la FinailSpitze (Punta di Finale), i ghiacciai più bassi del rifugio ne fanno da cornice. Peccato per gli impianti di risalita che in estate rovinano l'ambiente, ma se si vuole goderne d'inverno non ci si può lamentare).

    Purtroppo durante la nostra salita la nebbia ha nascosto molto i dettagli che si sarebbero potuti vedere, fortunatamente dopo un po di riposo all'interno del rifugio la nebbia ha lasciato che vedessimo una parte del panorama ed allora siamo andati avanti fino al confine di stato indicato da un cartello con la dicitura: "Republik Österreich".

    Percorso:
    Maso Corto - Rifugio Bellavista 2 ore e 20 minuti
    Rifugio Bellavista - Giogo Alto e confine di stato: 20 minuti
    Giogo Alto e confine di stato - Rifugio Bellavista: 20 minuti
    Rifugio Bellavista - Maso Corto 1 ore e 30 minuti

    Effettuata il 19 agosto 2014 (Federico e Chiara).

    Caratteristiche dell'escursione
    facile
    850 m circa.
    nessuna
    2 ore e 40  minuti in salita e 1 ora e 50 minuti in discesa
    Paesaggi molto belli, con uno spettacolo d'alta montagna alla meta.

    Autore: Federico Bernardin

    Categoria: Escursioni Facili

    lasciate un commento

    Lascia una Risposta

    I campi indicati con * sono obbligatori.

    ricordati i miei dati

    Immagine CAPTCHA per prevenire lo SPAM